Palazzo Marino in Musica - Il neoclassicismo tra Novecento e contemporaneo, Palazzo Marino, sala Alessi, domenica, 01. settembre 2019


Domenica 1 settembre, ore 11.00
Il neoclassicismo tra Novecento e contemporaneo
mdi ensemble
Riprende domenica 1 settembre, alle ore 11.00, la rassegna Palazzo Marino in Musica con il concerto “Il neoclassico tra Novecento e contemporaneo” di mdi ensemble, uno dei gruppi cameristici più interessanti della musica contemporanea nel panorama italiano e internazionale. Vincitore nel 2017 del premio Una vita nella Musica assegnatogli dal Teatro La Fenice, l’ensemble si presenta a Palazzo Marino in formazione quartettistica, con Lorenzo Gentili-Tedeschi e Lorenzo Derinni violini, Paolo Fumgalli alla viola e Giorgio Casati al violoncello.
mdi ensemble propone in Sala Alessi un percorso tra alcuni dei maggiori e più interessanti compositori italiani nel Novecento e di oggi. Il concerto, all’interno della stagione di Palazzo Marino in Musica dedicata al concetto di Classico e Neoclassico in musica, esplora in particolare la riscoperta e la riscrittura della musica antica di Malipiero (maggiore rappresentante italiano del Neoclassicismo musicale) e Maderna, tra i primi compositori a ricercare in archivio per portare alla luce capolavori sepolti. Un giacimento di idee e invenzioni musicali che, quando iniziarono ad emergere, coinvolsero generazioni di compositori affascinati dal mondo “classico” Italiano. Nell’ambito dell’avanguardia internazionale del secondo dopoguerra, Bruno Maderna e Luciano Berio, nati nei primi anni ’20 del Novecento, rappresentano la ***** di diamante della “scuola italiana”, pur nelle differenze della loro carriera compositiva. Dalla polifonia rinascimentale allo stile galante, il periodo d’oro a cavallo tra il XVI e il XVII secolo, continua a essere punto di riferimento anche per i compositori di oggi come Stefano Gervasoni.

Programma:
Bruno Maderna, Viola (1971)
Luciano Berio  dai Duetti per due violini:
nº6 Bruno (Maderna) Stoccolma, 15 novembre 1979
nº15 Tatjana (Globokar) Parigi, 28 aprile 1980
nº31 Mauricio (Kagel) Radicondoli, 27 marzo 1982
nº24 Aldo (Bennici) Radicondoli, 29 giugno 1981
nº27 Alfredo (Fiorenzani) Radicondoli, 12 agosto 1981
Stefano Gervasoni, Recercar Cromaticho post il Credo (2005)
Lorenzo Troiani, Cara è la fine II   per violino e due performers (2015)
Gian Francesco Malipiero, Cantàri alla madrigalesca  quartetto per archi n.3 (1931)

mdi ensemble
Lorenzo Gentili-Tedeschi, violino
Lorenzo Derinni, violino
Paolo Fumgalli, viola
Giorgio Casati, violoncello

ATTENZIONE !!!

Per ragioni di sicurezza è OBBLIGATORIO mostrare un documento di identificazione per ciascuna persona che accede al concerto. 

Come posso procurarmi i biglietti per l'evento?
L'ingresso ai concerti è gratuito ma con prenotazione.
80 biglietti sono riservati online sul nostro sito a partire dalle 10.00 del giovedì precedente il concerto.
40 biglietti sono disponibili presso la biglietteria delle Gallerie d’Italia in Piazza della Scala 6, a partire dalle ore 10.00 del giovedì precedente il concerto. Sarà possibile ritirare fino a due biglietti a persona.
I biglietti, online e cartacei, non potranno essere ceduti a terzi.

La mia registrazione o il mio biglietto sono trasferibili?
No. Da questa edizione per ragioni di sicurezza occorre presentarsi con il biglietto e un documento di identificazione per poter accedere alla sala.

Devo portare i biglietti stampati all'evento?
I biglietti una volta completata la REGISTRAZIONE arriveranno al vostro indirizzo mail. Sarà vostra cura stamparli e portarli il giorno del concerto oppure mostrarli su cellulare o tablet all'ingresso. Non sarà possibile accedere senza mostrare il biglietto, se pur gratuito, e un documento di identificazione. 
 

Palazzo Marino in Musica - Il neoclassicismo tra Novecento e contemporaneo

Trova eventi più interessanti
Ottenere suggerimenti eventi, sulla base di gusto Facebook. Scarica ora!Mostrami le manifestazioni adatto a meNon adesso